Modifica la dimensione del testo : A A A

I Nuovi Licei

Cosa offre il LICEO?
Una formazione di base ampia, utile ad acquisire le conoscenze, le abilità e le competenze adeguate a leggere e interpretare la realtà con atteggiamento critico, razionale, ma anche creativo e progettuale.
Il liceo dura 5 anni ed è suddiviso in due bienni e in un quinto anno, al termine del quale gli studenti sostengono l’esame di Stato e conseguono il diploma di Istruzione Liceale.
Sono previste 27 ore settimanali nel primo biennio; le ore aumentano a seconda degli indirizzi negli anni successivi.
Il LICEO SCIENTIFICO
È il percorso di studio liceale con il più alto numero di ore di matematica eprevede lo studio del latino.
L'OPZIONE SCIENZE APPLICATE - che non prevede il latino - è caratterizzata da un più alto numero di ore dedicate a biologia, chimica e scienze della terra, e prevede inoltre lo studio dell’Informatica.
Il Liceo “F. Severi” dall'anno scolastico 2016/17 intende offrire al territorio, oltre agli indirizzi già consolidati dello scientifico tradizionale e delle scienze applicate, un nuovo e più flessibile curricolo quello del LICEO SCIENTIFICO BENI CULTURALI che sappia coniugare ed integrare un’approfondita preparazione umanistica e storico-artistica al rigore e alla sistematicità degli studi di carattere scientifico. Che cosa è il Liceo Scientifico dei Beni Culturali? E’ innanzitutto un Liceo Scientifico, cioè una Scuola Secondaria Superiore in cui le materie caratterizzanti sono la matematica e le materie scientifiche, unite ovviamente ad una solida preparazione umanistica, fondata sullo studio del latino e dell’italiano. Che cosa ha di diverso rispetto al Liceo scientifico tradizionale? Non vi sono sostanziali differenze, se non che al biennio scompaiono le due ore di fisica ed al triennio un’ora di scienze ed una di filosofia per anno di corso, per fare posto al potenziamento della materia di indirizzo. La novità è rappresentata dal fatto che le discipline, saranno associate alle tecniche di indagine del nostro immenso patrimonio culturale; lo studio del latino e della storia verrà messo in relazione con l’archeologia, sarà potenziato lo studio della storia dell’arte e della pedagogia del patrimonio, mentre le discipline scientifiche potranno essere applicate anche allo studio dei reperti archeologici e artistici. Alla fine del corso di studi, così come è stato pensato e progettato, lo studente dovrà possedere quindi tutte le competenze proprie al Liceo scientifico, ma in più avrà approfondito quei contenuti artistici, storici e scientifici che gli permetteranno, ove mai si manifestassero la volontà e le attitudini, di affrontare in maniera nuova e creativa lo studio del territorio e del suo patrimonio culturale, ferma restando la possibilità di accedere a qualsiasi corso di laurea.